Con la recente Determinazione dell’Agid n. 97 del 4 aprile 2019, entrate ufficialmente in vigore lo scorso 12 aprile 2019, sono state stabilite le nuove linee guida che abrogano tutte le precedenti, esse definiscono le informazioni che costituiscono l’Indice dei domicili digitali delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi (IPA) e le regole che dovranno essere seguite dagli Enti tenuti a pubblicare i propri riferimenti.

L’Indice dei domicili digitali, rappresenta l’elenco pubblico da utilizzare per le comunicazioni e per lo scambio di informazioni e per l’invio di documenti validi a tutti gli effetti di legge tra le pubbliche amministrazioni, i gestori di pubblici servizi e i privati (es. le fatture elettroniche).

L’IPA, con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 55/2013, è stata altresì individuata come anagrafe di riferimento per la fatturazione elettronica delle amministrazioni pubbliche.

Sono tenuti pertanto ad iscriversi o aggiornare le proprie informazioni all’IPA:

a) tutte le pubbliche amministrazioni;

b) i soggetti e le società presenti nell'elenco ISTAT delle PA, non ricompresi sopra.

I soggetti di cui sopra sono chiamati ad aggiornare obbligatoriamente e tempestivamente tutte le informazioni per consentirne il corretto utilizzo e devono:

- istituire almeno una Area Organizzativa Omogenea;

- assegnare all’Area Organizzativa Omogenea un domicilio digitale (indirizzo PEC);

-  istituire almeno un ufficio di fatturazione elettronica.

Le Pubbliche amministrazioni sono obbligate, altresì, ad inserire tutta una serie di informazioni in IPA per facilitare l’individuazione del domicilio digitale e il suo corretto utilizzo strutturato in apposite sezioni.

Asmenet calabria ha predisposto un supporto gratuito, per gli Enti in regola con la quota associativa, che consente di rispondere a tali nuove disposizioni normative, affiancando i propri Soci nel presentare l’istanza di accreditamento e nel diventare referente IPA che ha il compito di interagire con il Gestore IPA per l’inserimento e la modifica dei dati, nonché per ogni altra questione riguardante la presenza dell’Ente nell’IPA.

Qui la Circolare e il modulo di richiesta

Additional information